PORTALI DEL PALAZZO REALE - PATAN - NEPAL

L'OPERA

Il complesso del palazzo Reale di Patan in piazza Durbar, Patrimonio dell’Umanità UNESCO, venne costruito nel XVII secolo dal re Siddhinarasimha Malla, secondo i canoni dell`architettura Newa.

LE PROBLEMATICHE DEL RESTAURO

Il restauro ha interessato la rimozione dei trattamenti applicati da passati tentativi di conservazione che stavano deteriorando le superfici scolpite. In fase di progetto sono state eseguite alcune indagini scientifiche preliminari per la caratterizzazione petrografica della pietra rossa dei portali nord e sud e per l’analisi dello spesso strato nero che li ricopriva, che è risultato essere bitume steso intenzionalmente nei decenni passati a scopo “conservativo”. Nel corso di un precedente intervento l’uso di solventi (acetone e white spirit) seguiti dall’azione meccanica a bisturi erano stati in grado si rimuovere solo parzialmente questo spesso strato nero. L’uso della sabbiatrice, con la quale sono state eseguite alcune prove di pulitura, è stato scartato a causa dalla fragilità della pietra e la conseguente possibile perdita di materiale oltre che per motivazioni correlate al clima umido presente in nepal che avrebbe influito sulla fuoriuscita della sabbia dagli ugelli.

IL LASER

Il laser si è dimostrato il sistema di pulitura più efficace per la rimozione del bitume dalla pietra dei portali. Sono stati utilizzati due diversi sistemi laser con durata dell’impulso e potenze diverse che hanno permesso la completa rimozione dello spesso strato nero, senza intaccare la superficie originale.

Committenza: Kathmandu Valley Preservation Trust