SOLUZIONI TECNOLOGICHE
PER IL RESTAURO

Nel campo della conservazione dei Beni culturali sta crescendo la richiesta di tecniche di pulitura sempre più accurate, caratterizzate da elevata selettività e minimo impatto

Lapidei

È dimostrato quanto l'impiego del laser permetta di asportare gli orizzonti di degrado, in genere solfatazioni, consentendo al tempo stesso di preservare le patine ossalatiche che si interpongono fra degrado e substrato. È questo un tipo di intervento che non ha evidenziato nel tempo effetti collaterali indesiderati, può quindi essere ripetuto, contribuendo in mondo diretto non solo alla conservazione del monumento, ma anche alla sua periodica manutenzione.
Inoltre, i risultati della più recente ricerca consentono di impiegare nei cantieri di restauro sistemi laser sempre più flessibili, con trasmissione del fascio laser mediante fibra ottica e con regimi di impulso ottimizzati che eliminano completamente effetti collaterali quali il possibile ingiallimento delle superfici lapidee.

 

Il laser può essere impiegato anche nella pulitura di superfici con graffiti dipinti. Poichè in questo caso la vernice da rimuovere è penetrata all'interno, si dovranno associare i tradizionali sistemi di pulitura chimica, ma l'impiego del laser consente di rendere l'intervento molto meno invasivo. Infatti il successivo trattamento chimico riguarderà solo una porzione estremamente ridotta di vernice e quindi comporterà rischi molto minori di dispersione e penetrazione dei pigmenti colorati.



CASE STUDIES Noleggia i nostri prodotti
Video